ForMyWell: Per il tuo Benessere - Spedizione gratuita sopra i 150 euro - Servizio Clienti Telefono o Whatsapp: 3756615435- Orari: 9.00 -12.30 / 14.00 - 17.00
Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Globus LipoZero G150 Ultrasuono Lipolitico a Modulazione di Frequenza

1490,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello

- Ordini telefonici o Whatsapp: 3756615435

- Scegli la modalità di pagamento che preferisci: Carta di Credito, PayPal, Bonifico Bancario.

- Spedizioni: Corriere BRT gratis sopra 150,00 €


Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Martedì 06/12

GLOBUS

SKU G1398

Ultrasuoni Cavitazionali ad uso Estetico 42 Programmi

La Cavitazione Ultrasonica è la più efficacie metodologia di lavoro per combattere la cellulite ed eliminare il grasso superfluo. Con LIPOZERO G150 potrai beneficiare dei trattamenti professionali di un centro estetico comodamente a casa tua.

GARANZIA: 2 ANNI

 

Con LipoZero G150 benefici di trattamenti estetici professionali come in un centro estetico- adiposità localizzate e cellulite - comodamente a casa tua.


 

​​​​​​MECCANISMO D'AZIONE

•  Quando il tessuto adiposo viene raggiunto in profondità da energia ultrasonica a bassa frequenza si determinano al suo interno fasi cicliche di compressione e decompressione che producono la  formazione di cavità contenenti gas e vapore
•  Grazie a questo meccanicismo d'azione le cavità createsi  continuano ad espandersi e a comprimersi con sempre maggiore energia fino ad esplodere con conseguente demolizione del tessuto adiposo
•  Il grasso contenuto negli adipociti viene così liberato ed eliminato attraverso la circolazione sanguigna, senza che vengano minimamente danneggiati i tessuti circostanti
LE FREQUENZE di TRATTAMENTO DELL'ULTRASUONO LIPOLITICO PROFESSIONALE GLOBUS
Il meccanismo dell'ultrasuono lipolitico si produce efficacemente solo con basse frequenze, inferiori a 600 KHz, perché solo queste riescono a penetrare in profondità per demolire il tessuto adiposo. Più bassa è la frequenza maggiore è la profondità e l'azione d'urto.
– 150 KHz per Cellulite e adiposità un po' meno spessa e profonda (Professional)
– 526 KHz per associare alla demolizione adiposa la produzione di Noradrenalina (NorAd-526) che fa bruciare i grassi grazie all'aumento del metabolismo. Particolarmente utilizzata per la adiposità addominale maschile
– 1 MHz  e  3 MHz per trattamenti di bellezza superficiali mirati alla salute ed alla bellezza della pelle
MF PLUS  – TRATTAMENTI MULTIFREQUENZA: ESCLUSIVA GLOBUS
Ricerche scientifiche internazionali hanno dimostrato che l'applicazione di ultrasuono lipolitico a Modulazione di Frequenza (alternanza di frequenze diverse) produce migliori risultati perché l'associazione di frequenze diverse permette di agire contemporaneamente alle diverse profondità e di personalizzare i trattamenti in funzione della tipologia di cellulite

LIPOZERO G150 viene fornito in una pratica e moderna valigetta in alluminio e ecopelle che ne agevola il trasporto permettendoti di essere sempre alla moda

 

PER ACQUISTARE GLI ACCESSORI DISPONIBILI PER QUESTO QUESTO PRODOTTO CLICCA QUI.

Visualizza scheda tecnica: 
​​​​​​​ SCHEDA_TECNICA_Globus LipoZero G150 Ultrasuono Lipolitico​​​​​​​​​​​​​​

​​​​​​​

 

F.A.Q.

  1. La cavitazione è l’alternativa a trattamenti di liposuzione?
    La cavitazione si rivela un’ottima alleata contro le cellule adipose, la cellulite, la vascolarizzazione e l’ossigenazione dei tessuti senza recare alcun fastidio e protocolli post-trattamento.
  2. Come agisce la cavitazione all’interno dei tessuti?
    E’ un fenomeno fisico che avviene quando all’interno di un fluido si producono bolle di gas.
    Le onde ultrasoniche a bassa frequenza generano bolle di gas portando al collasso delle microbolle con successiva implosione delle stesse e l’immediata disgregazione degli adipociti con conseguente liberazione dei grassi in esso contenuti.
  3. E’ pericolosa la cavitazione per gli organi interni e le ossa?
    Quando viene utilizzata in modo corretto seguendo i protocolli non ci sono assolutamente problemi di nessun genere.
  4. In quanto tempo si ottengono risultati?
    I primi risultati si evidenziano dopo le prime applicazioni; molto importante è la costanza nelle applicazioni. Si consiglia di associare al trattamento una corretta alimentazione e attività fisica.
  5. Si usa solo per combattere la cellulite?
    No, è un ottimo alleato contro adiposità localizzate, aiuta a eliminare i liquidi in eccesso, distende le rughe levigando la pelle.Ottimo per migliorare la circolazione periferica.
  6. Quali sono le controindicazioni della cavitazione?
    Si trattano solo soggetti sani.
    Le controindicazioni sono: cardiopatie, pacemaker, patologie epatiche, epilessie, tromboflebiti, trombosi, gravidanza, febbre, lesioni superficiali.
  7. Se usati spesso gli ultrasuoni possono recare danno?
    Non recano nessun danno se usati correttamente. Si consiglia di attenersi a quando indicato nel manuale al fine di non esagerare con il numero delle sedute.
  8. Aumentando la potenza si ottengono maggiori risultati?
    Nell’avanzamento dei trattamenti la potenza viene aumentata per strutturare il programma con più efficacia.
    Se si presenta la necessità di aumentare o diminuire la potenza l’apparecchio consente la regolazione mediante i pulsanti specifici.
  9. Dopo quanto tempo arrivano i primi risultati?
    Lipozero è dotato di programmi specifici per qualsiasi problema legato agli inestetismi estetici.
    I risultati sono dipendenti dallo stadio di avanzamento dell’inestetismo. 
    Selezionando con la tastiera il trattamento più idoneo, potrà apprezzare dopo le prime applicazioni, un primo risultato, di pelle più tonica e liscia.
  10. Si può tenere ferma la testina del manipolo durante il trattamento?
    No, è opportuno far scorrere la testina con movimenti circolari. 
    Se la testina non viene fatta scorrere, la zona in trattamento potrebbe surriscaldarsi impedendo un lavoro efficace.
  11. Devo sempre applicare crema o gel sulla testina del manipolo?
    Si, in quantità sufficiente per tutta la zona interessata all’applicazione; questo sia per favorire la trasmissione tra testina e cute che per migliorare l’aderenza, lo scivolamento ed eliminare bolle d'aria frapposta fra cute e testina.
  12. Posso fare delle applicazioni al basso addome?
    E’ sconsigliato l'uso dell'ultrasuono vicino a zone sensibili.
    Consigliato invece per l’addome e i fasci obliqui e tutte quelle zone dove si riscontrano accumuli di grasso. Gli ultrasuoni sono fondamentali per il trattamento di cosce, fianchi, cosce e braccia, localizzando i fasci ultrasonici nei distretti adiposi.
  13. Come faccio a sapere se la testina è attiva?
    Dopo l’avvio del programma ed elevato la potenza, se avete dubbi sul corretto funzionamento, fate cadere sul manipolo alcune gocce d’acqua che verrà dopo poco fatta evaporare dall'azione dell'ultrasuono.
  14. Se, durante il trattamento non si avverte nulla o si percepisce una leggera vibrazione, cosa si deve fare?
    Nulla, significa solo che la zona interessata è meno sensibile ma questo non vuol dire che il Lipozero non stia esplicando la sua funzione.
  15. Posso fare applicazioni su vene varicose?
    No. E’ controindicato qualsiasi trattamento se si hanno problemi vascolari.
  16. Quali sono le indicazioni per il trattamento con ultrasuoni?
    - adiposità localizzate
    - pelle buccia d’arancia e ruvida
    - miglioramenti della plasticità dei tessuti
    - riduzione ed eliminazione dei noduli cellulitici
    - miglioramento del tono dei tessuti
    - migliore assorbimento di creme anticellulite
    - riattivazione della circolazione locale e progressiva eliminazione dei liquidi di ristagno.
    I trattamenti risultano essere piuttosto semplici da effettuare perché si realizzano facendo scorrere la testina sulla superficie dell’inestetismo.
  17. Quali sono le indicazioni in estetica?
    Gli ultrasuoni sono particolarmente indicati nel trattamento esterno di molti inestetismi della pelle.
    In particolare:
    - Nel trattamento della Cellulite.
    - Nel rimodellamento delle adiposità localizzate.
    - Nel trattamento della pelle a buccia d’arancia e della pelle ruvida.
    - Nel migliorare la plasticità dei tessuti.
    - Nel migliorare i tessuti rendendoli più compatti e lisci.
    - Nel riattivare la circolazione locale e il nutrimento della pelle.
  18. Devo seguire una dieta particolare?
    No, ma è consigliabile:
    - Non esagerare con fumo e alcolici.
    - Evitare cibi ricchi di grassi.
    - Prediligere frutta e verdura senza esagerare con lo zucchero.
    - Bere acqua durante la giornata.
    - Evitare alimenti ricchi di sodio.
    - Effettuare attività fisica.

CONTROINDICAZIONI

- Condizioni come ad esempio le tromboflebiti e flebiti, nelle quali la somministrazione di ultrasuoni può provocare la rottura di emboli, non vengono trattate con gli ultrasuoni.
- Zone affette da sepsi acuta non devono essere trattate con gli ultrasuoni a causa del pericolo della diffusione dell'infezione.
- La radioterapia produce un effetto contrario sui tessuti per cui gli ultrasuoni non devono essere applicati alle zone sottoposte a radiazioni prima che siano trascorsi sei mesi dalle irradiazioni stesse.
- I tumori non devono essere sottoposti agli ultrasuoni perché potrebbero stimolarne la crescita e/o causare metastasi.
- Un utero gravido non deve essere trattato con gli ultrasuoni poiché questi potrebbero provocare danni al feto (la scansione con ultrasuoni come strumento diagnostico durante la gravidanza é diversa da quella utilizzata per scopi terapeutici).
- E’ vietato l’uso ai pazienti portatori di pacemaker.
- Non utilizzare nelle regioni con protesi e materiali di osteosintesi.
- Nelle regioni dove sono presenti mezzi di sintesi endotessutali (placche inserite a seguito di operazioni, ecc.) o su midollo osseo e spina dorsale.
- In soggetti minori di quindici anni o sui bambini.
- Su organi nobili (ovaie, cuore, testa, genitali, occhi, ecc.).
- In soggetti con stati febbrili.

In caso di dubbi o perplessità rivolgersi al proprio medico curante.